Sotto Torchio - 27 Settembre 2022

Stefania Craxi (FI): “La nostra sarà una posizione filo-atlantica ma anche molto eurocritica: siamo pronti a difendere gli interessi nazionali”

“La nostra lealtà nei confronti degli Stati Uniti d’America finora ci ha impedito di dire apertamente quando gli alleati sbagliano – se sbagliano – una posizione europeista critica della ragione, vogliamo un’Europa migliore dove le nazioni possano difendere gli interessi nazionali. Un Europa più democratica, vicina ai cittadini, le cui scelte non siano in mano a burocrati che non fanno gli interessi dei cittadini. E’ una posizione saldamente europea ma anche euro-critica. Sfido chiunque a dire che l’Europa, figlia di una gerarchia di potenza e di un’asse franco-tedesco abbia funzionato. Quindi cercheremo di migliorare quello che non funziona.

Siamo un’Italia che vuole stare in Europa difendendo anche i suoi interessi, siamo un’Italia che sta in Europa chiedendo a gran voce che si cambi il meccanismo di decisione europea che non funziona. La nostra sarà una posizione euro-critica. Quanto al conflitto Russia-Ucraina continueremo a sostenere la resistenza ucraina, a fare le sanzioni – che stanno funzionando, stanno piegando l’economia russa – dopodiché noi ci troveremo di fronte ad uno scontro epocale tra superpotenze: da una parte ci sarà l’Occidente con le sue democrazie occidentali, che per quanto zoppicanti ci hanno consegnato un mondo libero. Ed è una scelta che l’Italia ha fatto sempre. Anzi se mi consenti in Italia questa scelta l’hanno fatta i partiti del pentapartito. Non l’hanno fatta i Comunisti che quella volta stavano con una potenza militare nemica dell’Italia. Questo governo sceglierà ancora una volta l’Occidente”. Così Stefania Craxi ospite al Riformista Tv.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO