Hoara s'è destra - 23 Dicembre 2022

Emendamento cinghiali, Borselli: “Nessun Far West ma un’emergenza doverosa di essere affrontata”

C’è un emendamento che sta facendo molto discutere inserito all’interno della legge di Bilancio che riguarda l’abbattimento dei cinghiali ormai completamente urbanizzati creando uno stato di emergenza dal punto di vista della sicurezza e da quello economico perché sono gli stessi agricoltori che denunciano i danni ingenti che questi animali provocano per i raccolti.

Chi vive nelle città come me sa che questi cinghiali si trovano nei parchi, anche vicino alle scuole e sfrecciano in mezzo alla strada costringendo gli automobilisti a manovre azzardate per schivarli mettendo a rischio la vita e creando incidenti. Il governo ha preso una posizione per arginare l’emergenza e l’unico modo è l’abbattimento.

Non strumentalizziamo però questa notizia. Le città non diventeranno far west. Come dice Tommaso Foti di FdI i cinghiali verranno catturati con dardi a sonniferi e poi abbattuti, nessuna sparatoria in strada. Dopo l’abbattimento avverranno anche dei controlli accuratissimi per capire se possano essere destinati ad uso alimentare o meno.
Questa è un’emergenza doverosa di essere affrontata perché quando si parla di 2 milioni e mezzo di esemplari che hanno un’enorme capacità riproduttiva avrebbe rischiato di degenerare.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO