Ambiente - 24 Gennaio 2023

No della Bce alle ‘case green’, Sansonetti: “È la politica a dover intervenire per salvare l’ambiente senza contrastare lo sviluppo”

Speriamo che l’intervento della Lagarde sia decisivo da questo punto di vista, mi è sembrato un intervento molto netto, molto chiaro. Se invece di fare il bonus facciate si faceva un bonus su questioni un po’ più di sostanza era molto meglio, perché il problema è sempre quello, il problema è che noi viviamo in una civiltà che da diversi decine, anzi centinaia di anni, si basa sull’incremento dello sviluppo, sulla crescita, e a un certo punto si trova di fronte al problema di come affrontare i temi ambientali perché scopre che esistono dei grandi temi ambientali.

E allora li deve intervenire la politica, perché se ci sono due strade: una è quella di dire ‘decrescita’. Benissimo, saremmo tutti più poveri, probabilmente aumenteranno anche le differenze sociali perché i più ricchi riusciranno a salvarsi, quelli più poveri si salveranno molto meno. A me non sembra una ricetta ragionevole. Oppure bisogna dire ‘politica’. Cioè deve intervenire la politica e capire in che modo introdurre una via per salvare l’ambiente senza che questo entri in contrasto e in collisione con la crescita e con lo sviluppo e anche col problema drammaticissimo che oggi noi abbiamo del riequilibrio delle ricchezze.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO