Personaggi - 15 Dicembre 2021

Covid, quando Scanzi era arrabbiato per la cancellazione delle sue date teatrali: “Il Covid non è mortale porca pu**ana tr**a ladra, basta con il delirio collettivo”

In una diretta Facebook datata 25 febbraio 2020, Andrea Scanzi giornalista de Il Fatto Quotidiano si schiera dalla parte dei negazionisti del Covid: “Questa non è una malattia mortale porca pu**ana tr**a ladra, cosa pensate che stia succedendo?” Non è possibile che io veda la gente che non esce più di casa, è un’influenza normale. ragazzi la vita va avanti” E prosegue attaccando i giornalisti che in quel periodo indossavano le mascherine per proteggersi dal virus: “Sono incazzato nero con la deficienza che sto vedendo soprattutto da parte dei giornalisti. Basta con questo delirio collettivo”

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO