News - 29 Agosto 2022

Vola il costo medio dell’energia in Italia e l’emergenza energetica continua ad essere al centro della campagna elettorale, le breaking News del Riformista Tv

VOLA IL COSTO MEDIO DELL’ENERGIA IN ITALIA, 740 EURO AL MWH

Sale a 740 euro al MWh il costo medio dell’energia fissato per oggi in Italia. Il Gestore dei mercati energetici indica un massimo orario di 867,28 euro e un minimo di 688,24 euro. Intanto, il governo ha fatto partire una ricognizione per il reperimento dei fondi per nuovi aiuti a famiglie e imprese che devono affrontare il rincaro dell’energia. Ma sembra difficile che il testo possa arrivare entro la settimana. Escluso lo scostamento di bilancio.

ENERGIA, TAJANI: “PRIMA LE FAMIGLIE DELLE REGOLE DI BILANCIO”

L’emergenza energetica resta al centro della campagna elettorale. Antonio Tajani, coordinatore di Forza Italia, chiede un intervento urgente: “La preoccupazione per una crisi che mette in difficoltà anche le famiglie borghesi, viene prima di quella per i conti”. Ma su uno scostamento di bilancio frena l’ex ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, candidato con Fratelli d’Italia: “Sarebbe una misura molto rischiosa”. Per il leader di Azione, Carlo Calenda, all’orizzonte ci sono “due tsunami: quello energetico e quello finanziario”.

CONFERMATO LO STOP ALLE LISTE DI CAPPATO E FN IN LOMBARDIA

L’ufficio elettorale della Cassazione ha confermato la ricusazione, gia’ decisa nei giorni scorsi dai giudici della Corte d’Appello di Milano, delle liste presentate in Lombardia per le elezioni del 25 settembre da Referendum e Democrazia di Marco Cappato, per la questione delle firme digitali e non cartacee, e da Forza Nuova, presentata solo per il Senato.

ENTRO LA SETTIMANA GLI ISPETTORI DELL’AIEA A ZAPORIZHZHIA

Il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica Grossi annuncia che entro questa settimana una missione di ispettori arrivera’ alla centrale di Zaporizhzhia. Il G7 chiede che abbiano libero accesso allo stabilimento. Il ministro degli Esteri ucraino Kuleba dice che “questa missione sara’ la piu’ difficile nella storia dell’Aiea”. L’Alto rappresentante per gli Esteri dell’Ue Borrell sostiene che e’ improbabile che i paesi dell’Unione appoggino all’unanimita’ il divieto di rilascio dei visti turistici russi.

LO SPREAD SALE A 230,4 PUNTI, RENDIMENTO SOPRA IL 3,8%

Sale a 230,4 punti il differenziale tra Btp italiani e Bund decennali tedeschi. In crescita di 15,8 punti il rendimento annuo italiano, che sale al 3,83%, tornando ai livelli dello scorso 14 giugno. Apertura in calo per le principali borse europee. Anche a Piazza Affari, l’indice Ftse Mib cede l’1,06%. Le principali borse di Asia e Pacifico scivolano: Tokyo ha ceduto il 2,66%, Taiwan il 2,31%, Seul il 2,18% e Sidney l’1,95%. In controtendenza, le Borse cinesi chiudono la seduta poco sopra la parita’.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO