News - 28 Giugno 2022

Stoltenberg sulle sanzioni: “Sono il prezzo della libertà” e le parole di Draghi dopo il G7, le breaking news del Riformista Tv

Il segretario generale della Nato, Stoltenberg: “La sanzioni sono il prezzo della liberta’. Bisogna abbandonare presto il petrolio e il gas russi. Piu’ investimenti nella Difesa”. Cautela sull’ingresso di Stoccolma e Helsinki: “Non prometto niente”. Biden nella capitale spagnola. Atteso l’incontro con Erdogan per sciogliere il ‘nodo’ adesioni. Il presidente turco: “Fatti e non parole”. Il Cremlino attacca: “Alleanza aggressiva, rafforzeremo i confini”. Lavrov: “Invio di armi a Kiev prolunga il conflitto”.

Draghi dopo il G7: “E’ stato un successo e c’e’ stata una grande unita’ di vedute, in particolare sull’Ucraina. Il sostegno continuera’ finche’ necessario. Gia’ pronti corridoi sicuri per le navi del grano”. Putin al G20? “La presidenza indonesiana esclude la sua presenza”. I Sette Grandi: “Guerra ingiustificata, continueremo a imporre sanzioni alla Russia”.

Il Superbonus probabilmente non sarà prorogato: il governo infatti non intende mettere in campo nuove risorse. E’ quanto emerso nella riunione tra la maggioranza e l’esecutivo alla Camera. C’è però la disponibilità a verificare la possibilità di allargare le maglie del meccanismo delle cessioni, ampliandolo ad altri soggetti oltre alle banche, con la sola esclusione delle persone fisiche.

Non si arresta la corsa al rialzo del prezzo della benzina verde arrivata a 2,073 al litro secondo le rilevazioni del Mite relative alla settimana dal 20 al 26 giugno. Rispetto alla settimana precedente aumenta anche il gasolio che si attesta a 2,033 euro al litro. Il Codacons: “Stangata sulle vacanze estive”.

In Italia ci sono 83.555 nuovi casi di coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 69 decessi per un totale, da inizio pandemia, che arriva a 168.234. In terapia intensiva sono ricoverati 237 pazienti mentre i guariti sono 49.493. Gli ingressi giornalieri in terapia intensiva sono stati 40. I ricoverati nei reparti ordinari sono 162 in più di lunedì.

Peggiorano l’afa e il caldo estremo sulle principali città italiane. Nella giornata del 30 giugno, saliranno a 22, rispetto alle 13 previste oggi, le città con bollino rosso per le ondate di calore. Mentre altre due avranno il bollino arancione e tre giallo. Lo indicano i bollettini del ministero della Salute sulle ondate di calore, che monitorano 27 città capoluogo di provincia.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO