Esteri - 15 Aprile 2022

“Siamo uniti e pronti a tutto”, la dichiarazione congiunta del comandante dell’Azov e il capo dei ‘marines’ ucraini

Denis Prokopenko, comandante del Reggimento Azov, esordisce nel video congiunto: “Gloria all’Ucraina! Ieri ci siamo riuniti con i degni combattenti del battaglione dei Marines, veri soldati e combattenti, rimasti fedeli al giuramento e al popolo ucraino. Uomini che difendono e difenderanno la città di Mariupol con noi! Questi sono uomini veri che hanno scelto la via della guerra. Non chiamate eroi quei disertori che si sono arresi! Hanno scelto la via della vergogna! Quelle persone non sono eroi”.
Continua il Maggiore Serghey Volyna comandante della 36° Brigata dei marines ucraini: “Gloria all’Ucraina. Abbiamo effettuato con successo un’operazione con il Reggimento Azov. Ci siamo riuniti a loro. Continueremo a svolgere missioni di combattimento. Il nostro morale è forte, sappiamo cosa stiamo facendo. Sappiamo perché siamo qui. Siamo pronti a fare tutto ciò che è in nostro potere per completare con successo le missioni che ci aspettano”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO