Giustizia - 27 Maggio 2021

Ruby ter, legale Karima: “Opportuno aspettare che salute Berlusconi migliori”

L’opposizione allo stralcio della posizione di Silvio Berlusconi da quella degli altri imputati nel processo Ruby ter “non è stata fatta per un motivo personale ma per un’esigenza processuale”. Lo ha spiegato l’avvocato Paola Boccardi, legale di Ruby, al termine dell’udienza nella quale il collegio presieduto da Marco Tremolada ha disposto un rinvio all’8 settembre senza però separare i processi dell’ex premier e dei suoi coimputati. “Nel reato di corruzione in atti giudiziari”, contestato a Berlusconi e ad altri imputati tra cui la giovane marocchina, “è necessaria la partecipazione di tutti gli imputati”, ha chiarito la legale spiegando che “è un concorso necessario di persone e quindi strutturalmente, perché venga giudicato adeguatamente, è necessario valutare la condotta del presunto corruttore e del presunto corrotto”. “Ci auguriamo sinceramente che il dottor Berlusconi possa riprendersi e partecipare a questo procedimento”, ha concluso l’avvocato Boccardi.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica