News - 27 Settembre 2022

Probabili attacchi ai gasdotti Nordstream 1 e 2 e Maroni che sottolinea la necessità di un nuovo leader della Lega, le breaking news del Riformista Tv

FUGHE DI GAS DAI GASDOTTI NORDSTREAM, FORSE PER ATTACCHI

Fughe di gas stanno interessando i gasdotti Nordstream 1 e 2: lo fa sapere il governo danese annunciando di aver elevato il suo livello di allerta. Il governo tedesco ritiene possibile che i gasdotti siano stati danneggiati da attacchi. Berlino non considera la contemporanea interruzione dei gasdotti una “coincidenza”. La Nord Stream dice che il gasdotto ha registrato danni “senza precedenti” a tre linee ed “e’ impossibile in questo momento stimare la tempistica per la ripresa delle operazioni di ripristino”.

LO SPREAD BTP-BUND CORRE A 254, PIAZZA AFFARI IN CALO

Lo spread Btp-Bund rompe la soglia dei 250 punti base e sale fino a 255 punti base, in rialzo di 12 punti rispetto alla chiusura di ieri, con il rendimento del nostro decennale che tocca il 4,64% (+10 punti base), maglia nera tra i bond in Europa. Buoni greci meno rischiosi die quelli italiani a 5 anni. Inversione di rotta anche a Piazza Affari, dove il Ftse Mib gira in calo e cede lo 0,5%, con le utility in forte calo dopo che e’ emerso che il Nord Stream ha subito danni senza precedenti: Terna cede il 4%, Enel ed Hera il 3%, Saipem il 2%.

MEDVEDEV: ‘LA RUSSIA HA IL DIRITTO DI USARE L’ATOMICA’

“La Russia ha il diritto di utilizzare armi nucleari, se necessario, in base alla dottrina nucleare”, lo afferma il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo, Medvedev. “Le nostre sanzioni funzionano, il Pil crollera’ del 11%, un crollo maggiore di quello prodotto durante il crollo dell’Urss”. Cosi’ il direttore esecutivo del Servizio esterno dell’Ue, Devigne, durante un’audizione. Oggi ultima giornata di voto per i referendum nei territori ucraini occupati.

BERLUSCONI: ‘NON CI SARA’ UN RISCHIO DI DERIVE POPULISTE’

Se Berlusconi pensasse ci fosse un rischio “di derive populiste, il governo non partirebbe neppure, anzi non saremmo nemmeno alleati con gli altri due partiti della nostra coalizione”, lo dice lo stesso leader di Forza Italia, che si propone come garante, in un’intervista al Corriere della sera. L’esito del voto italiano “va rispettato” e puo’ essere guardato “con un po’ di serenita'” alla luce dei chiari accenti europeisti del programma della coalizione e del fatto che il governo di Giorgia Meloni sara’ al fianco di Kiev, sottolinea invece il presidente del PPE, il tedesco Weber.

LEGA, MARONI: ‘SALVINI? E’ ORA DI UN NUOVO LEADER. SAPREI CHI ELEGGERE’

“E ora si parla di un congresso straordinario della Lega. Ci vuole. Io saprei chi eleggere come nuovo segretario. Ma, per adesso, non faccio nomi”. E’ quanto afferma l’ex segretario federale della Lega ed ex governatore della Lombardia Roberto Maroni. “La vittoria e’ netta. Svanisce quella che per il centrodestra era l’unica paura e per il centrosinistra l’ultima speranza: non ci saranno incertezze in Parlamento. Il risultato sotto le aspettative della lista centrista di Renzi e Calenda non lascia dubbi: il centrodestra non avra’ bisogno di altri voti in Parlamento”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO