Esteri - 20 Aprile 2022

Mariupol, il maggior Volyna nell’inferno dell’Azovstal: “Ultime ore. Salvateci”

A parlare dalle acciaierie Azovstal sulla linea del fronte in Donbass è il comandante della 36° Brigata dell’esercito ucraino Sergei Volyna. “Questo è il nostro appello al mondo. Questo potrebbe essere il nostro ultimo appello per le nostre vite – Esordisce – Stiamo probabilmente affrontando i nostri ultimi giorni, se non ore. Il nemico ci supera per 10 forze a 1. Hanno vantaggio in aria, sull’artiglieria, nelle loro forze di terra, nell’equipaggiamento e nei carri armati”. Su quale sia l’obiettivo della 36° Brigata invece in questo scenario: “Stiamo difendendo un solo obiettivo, la centrale di Azovstal dove, in aggiunta al personale militare, ci sono anche dei civili che sono caduti vittime di questa guerra”.

Poi prosegue con un appello che potrebbe preannunciare una resa: “Facciamo appello e supplichiamo tutti i leader mondiali di aiutarci. Chiediamo loro di utilizzare la procedura di ‘estrazione’ e di portarci verso il territorio di uno stato terzo”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO