Esteri - 15 Marzo 2022

Marina Ovsyannikova, l’eroina anti-Putin: il video della protesta durante il telegiornale di Stato 

“No alla guerra guerra. Fermate la guerra. Non credete alla propaganda, vi dicono bugie qui”, recita il cartello, che nell’ultima riga riporta la seguente frase: “Russi contro la guerra”. E’ il cartello esposto da Marina Ovsyannikova, dipendente dell’emittente del telegiornale russo, Channel One. Nel video diventato virale, si vede la donna sfidare la censura e l’arresto ed entrare nell’inquadratura dietro la conduttrice. Ovsyannikova aveva registrato in anticipo un messaggio separato in cui afferma di “vergognarsi di essere” una dipendente di Channel One. “Quello che sta accadendo in Ucraina è un crimine e la Russia è l’aggressore”, ha detto, aggiungendo che suo padre era ucraino.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO