Esteri - 8 Aprile 2022

Ecco i video del massacro di Bucha durante l’occupazione russa 

Secondo quanto ricostruito, infatti, dal media indipendente russo Meduza, che nelle scorse settimana ha pubblicato l’intervista fatta a Zelensky e censurata dal governo di Mosca, il massacro dei civili è avvenuto durante la presenza delle truppe straniere a Bucha. 

Dopo la pubblicazione delle foto satellitari che testimoniano la presenza dei corpi durante l’occupazione di Mosca e degli audio tra soldati russi che parlano delle barbarie commesse, nei video pubblicati da Meduza ci sono immagini prese dai droni dei distretti meridionali della cittadina e girate dal 23 al 30 marzo 2022. Nei filmati si vedono sull’oramai nota via Yablonska i cadaveri dei civili morti in strada. 

Cadaveri ritrovati poi dalle autorità ucraine a inizio aprile dopo il ritiro delle truppe russe. Ma quei corpi erano lì da almeno 10 giorni perché – spiega Meduza – nei video è possibile vedere a distanza di decine o centinaia di metri i veicoli militari delle unità russe. In uno dei filmati sono presenti persone in piedi vicino a mezzi blindati mentre i corpi dei morti giacciono a diverse decine di metri di distanza.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO