Esteri - 14 Aprile 2022

Bimba uccisa a Mariupol dai russi, giornalista in lacrime durante la diretta

– Brianna Keilar, conduttrice della Cnn, si è commossa mentre da Leopoli raccontata della morte dei civili in Ucraina. La giornalista stava riportando la testimonianza di un fotografo dell’Associated Press quando è scoppiata in lacrime. Il fotoreporter “ha detto di aver assistito alla morte di una bambina di sei anni a Mariupol quando le forze russe hanno bombardato l’edificio in cui si trovava. E lei… indossava un pigiama con l’unicorno”. Poi ha concluso dicendo: “un’ambulanza l’ha portata di corsa in ospedale dove è morta”. Sono 197 i bambini rimasti uccisi e 351 quelli feriti dall’inizio della guerra in Ucraina. Secondo al’ufficio del procuratore generale ucraino, la maggior parte delle vittime si concentra nella regione di Donetsk, in quella di Kiev e di Kharkiv.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO