Cronaca - 30 Luglio 2021

“Aprite siamo i carabinieri”: finto blitz in casa, famiglia ammanettata e colpo da 100mila euro

Muniti di pettorine, mascherine antibatteriche e una paletta segnaletica riportante lo stemma dell’Arma dei Carabinieri, avevano prima simulato una perquisizione e poi messo a segno una rapina all’interno di una abitazione di Marano di Napoli.

Tre persone, che si sono spacciate per carabinieri, sono state arrestate questa mattina dagli agenti della della Squadra Mobile di Napoli. Il blitz è scattato su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli Nord che ha coordinato l’inchiesta: in carcere sono finite due persone, gravemente indiziate dei reati di rapina aggravata, possesso di segni distintivi contraffatti e lesioni aggravate ed il terzo dei reati di ricettazione e riciclaggio, mentre una terza è stata posta agli arresti domiciliari.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO