Cronaca - 21 Maggio 2021

“Vogliono togliermi mia figlia perchè non ho una casa”, il dramma di Patrizia

Patrizia lavora 13 ore al giorno per riuscire a mantenere sua figlia. Il marito è in carcere ma i soldi per l’affitto e quindi per richiedere una residenza non bastano mai. Per questo motivo non può nemmeno chiedere il reddito di cittadinanza. E rischia che sua figlia venga portata in una comunità.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica