Personaggi - 19 Gennaio 2022

Utoya, l’assassino Breivik chiede la libertà condizionale e fa il saluto nazista. Dopo dieci anni nessun pentimento

Si è presentato in tribunale facendo diverse volte il saluto nazista e con un messaggio suprematista bianco sia sulla giacca del suo abito scuro sia in un cartello tenuto in mano durante l’udienza. Anders Behring Breivik, il killer di estrema destra responsabile del massacro di Oslo e Utoya del 2011 in cui uccise 77 persone dopo 10 anni dietro le sbarre, ha chiesto la libertà condizionale.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO