News - 9 Marzo 2022

Ucraina, truppe russe attaccano ospedale pediatrico di Mariupol: il video della devastazione

A Mariupol le truppe russe hanno bombardato un ospedale pediatrico. La notizia è stata diffusa prima dal Consiglio Comunale della città e poi dal presidente dell’Ucraina Zelensky, che ha pubblicato su Twitter un video degli interni dell’ospedale devastati dalle bombe. “Attacco diretto delle truppe russe contro un ospedale pediatrico di Mariupol. La gente e i bambini sono sotto le macerie. È un’atrocità! Per quanto ancora il mondo sarà complice ignorando il terrore? Chiudete il cielo adesso, fermate le uccisioni. Avete la forza ma sembra stiate perdendo l’umanità”, ha scritto sul suo profilo Twitter il presidente dell’Ucraina. Intanto il vice sindaco di Mariupol, Sergiy Orlov, dichiara che “la città è sotto bombardamento continuo dei russi” e che “è in corso un genocidio, con 1.170 persone uccise e 47 sepolte oggi all’interno di una fossa comune”.
Un’altra terribile denuncia arriva da Mykhailo Podolyak, uno dei consiglieri del presidente ucraino, che su Twitter denunca: “Donne in travaglio e bimbi sono sotto le macerie dell’ospedale pediatrico bombardato. Invece di nuove vite, morti. Non è un motivo sufficiente per chiudere i cieli dell’Ucraina ai missili russi? Non è un buon motivo per fermare gli omicidi?”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO