News - 3 Marzo 2022

Ucraina, Sansonetti: “Petrocelli ha esercitato un suo diritto di coscienza votando no all’invio di armi”

“È suo diritto porre una questione di coscienza: si votava se mandare o no le armi all’Ucraina e lui non se la sentiva di votare a favore. È un suo diritto votare contro e non secondo le indicazioni di partito” ha detto Piero Sansonetti, direttore de Il Riformista, al Tg4 del 2 marzo in merito alla decisione del presidente della commissione Esteri del Senato, Vito Petrocelli, di votare contro la decisione del governo italiano di inviare armamenti in Ucraina. E poi ha aggiunto: “Mi ricordo un gigante del PCI, Pietro Ingrao, che nel 1991 si dissociò dal suo partito e votò contro l’invio dei soldati in Iraq. Siamo in una democrazia e per me Petrocelli può rimanere al suo posto”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO