Politica - 27 Aprile 2022

Ucraina, Mattarella al Consiglio europeo: “La guerra è responsabilità del governo russo, non del popolo”

“Non fu facile imbucare la strada della riconciliazione, così come non è stato facile giungere alla condivisione di una comune eredità. Avere il coraggio di passare, nel rapporto fra gli Stati, dal diritto della forza, alla forza del diritto. Costruire una pace duratura è stato un processo lento e graduale che ha saputo evitare il rischio di una terza guerra mondiale. La Federazione russa, con l’atroce invasione dell’Ucraina ha scelto di collocarsi fuori dalle regole a cui aveva liberamente aderito. La responsabilità dell’inevitabile sanzione adottata ricade interamente sul governo russo. Desidero aggiungere non sul popolo russo”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Consiglio europeo a Strasburgo.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO