News - 6 Aprile 2022

Ucraina, Liguori: “Il governo dica agli italiani che se la guerra diventa cronica noi entriamo nel conflitto”

“Alla fine con il nemico, quando anche ha torto, si deve trattare perché con qualcuno la pace la devi fare. Il partito della guerra deve sapere e deve essere pronto a dire che noi dobbiamo essere pronti a scendere in guerra. Se diventa cronica, la Nato può intervenire e noi siamo in guerra. Allora bisognerebbe che il governo dicesse con chiarezza questa cosa agli italiani”. Lo ha detto il direttore editoriale di Riformista Tv, Paolo Liguori, ospite a Stasera Italia, su Rete 4.

“Poi c’è un altro problema, l’ucraina è al centro dell’Europa. Si ferma l’economia, si fermano i raccolti, si ferma l’Europa. Noi stiamo parlando da 38 giorni del fatto che l’Ucraina è aggredita. Se continua la guerra l’Europa è aggredita da due forze, forse tre, esterne all’Europa: Putin certamente, ma anche gli Usa e la Cina. Allora se siamo noi gli aggrediti forse abbiamo diritto di dire basta e dobbiamo dirlo. Anche l’allontanamento dei diplomatici di oggi, io lo capisco nell’ambito del Patto europeo, ma non capisco perché bisogna interrompere la diplomazia. Perché viene ordinato da qualcuno? Da chi? Dalla Nato? Dagli Usa? Meno diplomazia c’è in questo momento e più aumenta il rischio”, ha aggiunto.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO