Politica - 9 Marzo 2022

Ucraina, la replica di Salvini al gesto del sindaco di Przemysl: “Un po’ maleducato, ma portare una parola di pace vale anche qualche attacco”

“Abbiamo incontrato parroci, volontari, bimbi, mamme, nonne e anche un sindaco un po’ maleducato. Però ci sta, portare una parola di pace vale anche qualche attacco, qualche insulto, qualche polemica”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, dopo l’incontro di ieri con il sindaco di Przemysl, in Polonia, che gli ha regalato una maglietta con il volto di Putin.

“Quello che mi stupisce è che anche in un clima di guerra, con i morti veri e le bombe vere, con il tema della terza guerra mondiale che qualcuno paventa alle porte, ci sia qualcuno che riesce a fare polemica politica, in Italia pensiamo a Renzi”, ha aggiunto Salvini, dando uno sguardo a quanto accade invece in Italia.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO