Travolge sei persone sul marciapiede: muore ragazza, in fin di vita sorella, cognato e neonata

Il riformista

Il riformista

Notizie, analisi e opinioni de il Riformista

86143 visualizzazioni

Sono tre le persone in pericolo di vita dopo il drammatico incidente avvenuto la notte scorsa, intorno all'una, a San Gennaro Vesuviano, comune in provincia di Napoli, che ha provocato la morte della 27enne Natalia Boccia. Oltre a Pasqualina Boccia, 34 anni (sorella della vittima e incinta al settimo mese) e al cognato Giacomo Muoio, 32 anni, entrambi ricoverati in prognosi riservata, sono ritenute gravi le condizioni della neonata data alla luce poche ora dopo l'incidente.

Pasqualina, ricoverata in rianimazione, è stata fatta partorire con un cesareo all'ospedale di Sarno (Salerno) prima di essere sottoposta ad un altro delicato intervento chirurgico. La 34enne ha dato alla luce una bambina, di circa 2 chili e 200 grammi, trasferita poi nell'ospedale Moscati di Avellino, dove si trova attualmente intubata e sottoposta a trattamento ipotermico per contrastare una encefalopatia, probabilmente subita nel momento dell'incidente quando era ancora nel grembo materno. Nata prematura, le sue condizioni sono giudicate critiche dai sanitari.

Alla guida dell'auto c'era un ragazzo di 18 anni, incensurato, risultato negativo sia ai test tossicologici che alcolemici. Il giovane è tato arrestato per omicidio stradale e sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio. C'è un video in queste ore che sta girando sui social e che ripropone gli attimi drammatici dell'incidente. Abbiamo deciso di pubblicarlo parzialmente, evitando di far vedere il momento in cui l'auto travolge le sei persone che si trovavano sul marciapiede a chicchierare. 

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri (su posto sono intervenuti quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Nola), il 18enne avrebbe perso il controllo dell'auto in seguito a un attimo di distrazione. Si trovava a bordo di una utilitaria insieme a un amico quando, mentre percorreva via Ottaviano a San Gennaro Vesuviano, ha perso il controllo dell’auto ed ha investito le sei persone che stavano chiacchierando davanti ad un negozio.

A perdere la vita la 27enne Natalia Boccia che è deceduta durante il trasporto all’ospedale di Nola. In prognosi riservata ed in pericolo di vita risulta essere la 34enne Pasqualina Boccia. La donna – al settimo mese di gravidanza – ha dato alla luce una neonata trasferita dall'ospedale di Sarno a quello di Avellino. L’altro ragazzo vittima dell’investimento e in pericolo di vita presso l’ospedale di Castellammare di Stabia è il 32enne Giacomo Muoio.

Gli altri tre ragazzi della comitiva non sono fortunatamente in pericolo di vita ma comunque in prognosi riservata e ricoverati negli ospedali di Nola. I Carabinieri hanno sequestrato l’autovettura (con tutti i documenti in regola) e sono in corso gli accertamenti per ricostruire quanto avvenuto. Il 18enne è risultato negativo ai test alcolemici e tossicologici ed ora è ai domiciliari in attesa di giudizio.

  • Condividi
  • Codice da incorporare