News - 14 Febbraio 2022

Super Bowl, Eminem si inginocchia contro il razzismo durante lo spettacolo dell’intervallo

Il SoFi Stadium di Inglewood di Los Angeles, dove si è giocata nella notte la finale del Super Bowl, è impazzito durante l’’Halftime’, il tradizionale spettacolo all’intervallo della partita di football americano. Lo show è stato aperto da Dr. Dre e Snoop Dogg, due fra gli artisti più rappresentativi della storia musicale di Los Angeles. Oltre a Dr. Dre e Snoop Dogg hanno partecipato anche 50 Cent, Kendrick Lamar, Eminem e Mary J. Blige.
Il rapper di Detroit Eminem è stato protagonista di un gesto poi finito su tutti i social. Al termine della sua esibizione, quando ha cantato la hit ‘Lose Yourself’, Eminem si è inginocchiato. Un gesto contro il razzismo, compiuto per la prima volta dall’ex quarterback dei San Francisco 49ers Colin Kaepernick nel 2016, per protestare contro la brutalità della polizia, dando il via a questa tradizione tra gli sportivi. In occasione dello show, la NFL aveva chiesto di non compiere gesti politici, ma Eminem l’ha comunque fatto.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO