Cronaca - 1 Dicembre 2021

Studenti in aula durante gli spari in una scuola del Michigan: 3 morti e 8 feriti

“Un’azione annunciata sui social” quella che un ragazzo di 15 anni, che frequenta la seconda classe di un liceo, ha portato a termine negli Stati Uniti. E’ di tre studenti morti e di otto feriti, tra cui un insegnante, il bilancio della strage avvenuta intorno alle 13 di martedì 30 novembre in una scuola superiore di Oxford Township, in Michigan. Le tre vittime sono uno studente di 16 anni e due studentesse di 14 e 17 anni. Due alunni feriti sono stati operati nel pomeriggio, intorno alle 17, mentre altri sei sono in condizioni stabili.

Una strage che ha sconvolto, ancora una volta, gli Stati Uniti, rilanciando il tema relativo alla facilità con cui si entra in possesso di armi. Una strage consumata poco dopo la pausa pranzo all’interno dell’Oxford High School di Oxford Township, una comunità a circa 30 miglia a nord di Detroit, frequentata da circa 1.700 studenti. Il vicesceriffo della contea di Oakland, Mike McCabe, ha fatto sapere in una conferenza stampa che gli agenti hanno preso in custodia il 15enne, iscritto al secondo anno.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO