Politica - 22 Febbraio 2022

Sansonetti sulla crisi in Ucraina: “Riconoscimento del Donbass mossa politica molto forte di Putin”

Piero Sansonetti, direttore de Il Riformista, ospite al Tg4 parla della crisi in Ucraina: “La questione è molto complicata perché si combatte su tre piani, già in parte su quello militare, su quello diplomatico e su quello politico. Il riconoscimento del Donbass è una mossa politica molto forte di Putin, che da una parte forza l’Europa e gli Stati Uniti e dall’altra gioca anche lui la carta dell’autodeterminazione dei popoli. Quindi la partita è complicatissima, è difficilissimo distinguere tra ragioni e torti. Una sola cosa si capisce abbastanza bene, che l’Europa è praticamente assente. Questa è una partita che dovrebbe riguardare la Russia e l’Europa, invece viene giocata tutta dagli Stati Uniti, non è che si capisca benissimo il perché. L’Europa è una grande potenza, perché non gioca direttamente la partita? Questo complica anche le trattative. In questo gioco in cui ognuno mette i suoi interessi la situazione si deteriora e veramente si rischia di arrivare alla guerra”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO