Politica - 2 Agosto 2022

Sansonetti su Di Maio: “Nuovo leader centrista? Lasciamo stare la parola leader”

Ospite di Contro Corrente, il direttore de Il Riformista Piero Sansonetti sul profilo di Luigi Di Maio: “Nuovo leader centrista? Lasciamo stare la parola leader. Centrista è già meglio. Ammesso che sia centrista. Di questa legge elettorale penso il peggio possibile. Tuttavia, in politica quando ci si trova di fronte ad una legge elettorale si è saggi e si usa quella legge elettorale. La destra si è dimostrata saggissima. Berlusconi e Meloni si sono visti e dopo dieci minuti hanno deciso per un’alleanza. Il centrodestra è un’alleanza fra partiti diversi per provare a vincere e a governare il paese”.

Sul centrosinistra: “Ovvero tutto quello che non è centrodestra non riesce a fare questa cosa. Faraone e Calenda dicono debba nascere un polo di centro. Che senso ha un polo di centro? Ha il senso di spaccare il bipolarismo. Si va alle elezioni, c’è un polo di centro che poi si vede con chi si alleerà. Quello che non sappiamo tuttavia è che non è affatto detto che le alleanze di governo coincidano con le alleanze elettorali”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO