Sotto Torchio - 4 Maggio 2022

Salamida (Radio Capital) per presentare “L’ultimo tram”: un romanzo per raccontare la politica

Per la rubrica Sotto Torchio su Riformisita TV oggi la presentazione in anteprima del romanzo “L’ultimo tram” di Fabio Salamida, voce di Radio Capital. Con l’autore a discorrere dei temi della pubblicazione che nasce con l’intento di raccontare la politica dal suo interno, in studio ci sono il conduttore della rubrica Aldo Torchiaro e la giornalista radiofonica Chiara Marconi.

“Erano un po’ di anni che avevo in mente questi personaggi all’interno di un tram. Da ragazzo, quando abitavo a San Lorenzo, mi imbattevo spesso di notte in questo vecchio tram – il “30” – che da piazza Risorgimento raggiungeva Centocelle”.

Prosegue: “Questo è un messaggio per raccontare la politica. Ci troviamo una scrittrice, che scrive un libro su un politico. Ci troviamo un militante di un partito. Ci troviamo un parlamentare. Tuttavia, non ci sono soltanto politici. C’è la psichiatra transgender, c’è l’autista che ha dei trascorsi particolari, ci sono un imprenditore e la compagna, project manager della stessa azienda. Attraverso questi personaggi, ci sono tanti pezzi di questo paese raccontati”.

Al titolo fa seguito il sottotitolo “Storie tragicomiche di un’Italia al capolinea”. Dunque, Marconi chiede se per davvero siamo un paese al capolinea: “L’Italia è sempre al capolinea. Quella italiana è una storia fatta di capolinea e di ripartenze. Questo è un paese che deve sempre reinventarsi. E anche la politica si è dovuta reinventare tante volte. E in questo libro ho cercato anche di riassumere questo reinventarsi”.

Sull’esistenza nella vita quotidiana di un filone tragicomico nei personaggi della vita di tutti i giorni, oltre il libro. È il caso di coloro che si professano “No-Vax” che successivamente sposano la causa putiniana. “Certo. Seguo le loro chat su Telegram. Sono sempre stati quello. Il no-vax che prima era filo Trump e oggi filo Putin è qualcuno che ha bisogno di contraddire la maggioranza. Qualunque cosa dica la maggioranza”.

“In Italia -argomenta – la sfiducia verso le istituzioni è un fatto molto antico. Purtroppo, l’avvento delle nuove tecnologie e dei social network, delle quali nel libro parlo spesso, e della notizia a portata di tutti con la possibilità di poterla commentare, ha permesso agli scemi di tutta Italia di trovare una piazza comune”.

Sui personaggi politici reali presenti nel libro, racconta Salamida: “Sono facilmente riconoscibili. Ci sono tutti i leader politici dei principali partiti italiani. Sono affezionato ad esempio a Danilo Toninelli, un personaggio già di per sé romanzesco. Credo sia difficilissimo fare satira oggi. Ci sono già i politici. Salvini che vuole andare a Mosca per parlare con Putin e far finire la guerra, fa già ridere così”.

A proposito poi dei linguaggi utilizzati: “Con questo libro ho cercato di introdurre le nuove tecnologie, i social anche nel modo con i quali vengono letti dai giovani”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO