News - 3 Maggio 2021

Reggio Calabria, arrestati padre e figlio: coltivavano marijuana in un bunker sotterraneo

I carabinieri della stazione di San Martino di Taurianova e di Taurianova (Reggio Calabria), insieme ai colleghi Cacciatori dello Squadrone Eliportato di Vibo Valentia, hanno arrestato due uomini, padre e figlio di 62 e 33 anni, per coltivazione e detenzione di marijuana e furto aggravato di energia elettrica. I militari hanno perquisito una loro proprietà rurale a Taurianova, ben protetta da muri perimetrali e da un professionale sistema di videosorveglianza. Oltre a varie buste con marijuana già essiccata, due piante di cannabis alte circa 80 cm e vari strumenti di pesatura e preparazione della sostanza, il tutto trovato in superficie, i carabinieri hanno notato una anomala botola che portava in un sotterraneo. Una volta aperta, scesi di qualche metro si sono trovati davanti una sofisticata piantagione composta da 49 piante di canapa con una altezza di circa 80 cm l’una, in pieno stato vegetativo, con annesso impianto di ventilazione, illuminazione, aerazione e irrigamento automatico, e costosi dispositivi di temporizzazione.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica