Politica - 24 Gennaio 2022

Quirinale, Tajani: “Noi non poniamo veti e non vogliamo che vengano posti”

“L’unica cosa che non possiamo accettare è che si sostenga il principio per cui chi è espressione del centrodestra non possa avere incarichi istituzionali perché questo è illiberale ed antidemocratico. Nella Repubblica italiana non ci sono cittadini di serie A e di serie B, siamo tutti uguali. Noi non poniamo veti e non vogliamo che vengano posti veti. Ci sono delle frasi che non possono essere accettate perché vanno ben al di là delle posizioni politiche. Ho parlato con Salvini, Meloni e gli altri leader nella giornata di ieri e ritengo che il centrodestra farà delle sue proposte e poi valuteremo, ci confronteremo”. Lo ha detto il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, entrando a Montecitorio.

“Serve unità di governo e che questo esecutivo arrivi a fine legislatura, ci sono ancora cose da fare, la battaglia contro il coronavirus non è ancora vinta. Oggi serve unità nazionale e Mario Draghi è il miglior garante dell’unità nazionale. Non è una questione personale ma dell’interesse del Paese”, ha aggiunto.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO