Politica - 27 Gennaio 2022

Quirinale, Salvini: “Le proposte non si fanno sui giornali, dobbiamo fare una scelta che renda orgogliosi gli italiani”

“I leader degli altri partiti li sento tutti i giorni, è il mio dovere, è il mio lavoro. Porto dei nomi, ascolto. Non penso che il centrodestra che rappresenta decine di milioni di italiani debba dimostrare niente a nessuno e che solo a sinistra vi siano profili morali e istituzionali in grado di aspirare alla più alta carica dello Stato. La via maestra rimane sempre quella che i numeri, il consenso popolare e trent’anni di storia politica ci chiedono”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, arrivando oggi alla Camera.

“Prima si fa e meglio è ma siccome stiamo scegliendo la più alta carica dello Stato dobbiamo fare una scelta che renda orgogliosi gli italiani. Non capisco come a sinistra, anche a fronte di nomi come il presidente del Senato, ex presidenti del Senato, ministri, ambasciatori, giudici, governatori, non vada mai bene nessuno. Noi continuiamo con umiltà, pazienza e sobrietà a fare proposte di livello, anche perché a sinistra un nome non l’ho sentito. Noi abbiamo fatto proposte in Parlamento, pubbliche. Le proposte per il Quirinale non si fanno sui giornali, nei retroscena. Continuo a ripetere che Draghi sia prezioso alla guida del governo”, ha aggiunto.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO