Politica - 26 Gennaio 2022

Quirinale, Renzi: “Non andrò mai a fare uno scambio, piuttosto faccio una battaglia a viso aperto”

“Io ho detto sia a Enrico Letta che a Matteo Salvini che se avessero deciso di fare questo conclave noi saremo andati. La domanda vera è: per far che? Intanto c’è uno spettacolo a cui stiamo dando vita che è inspiegabile per i cittadini. Occorrerebbe almeno che chi vota spiegasse le ragioni del suo voto ma anche questo non basta. Bisogna avere il coraggio di dire che questa è l’ultima, si vada al presidenzialismo o al semipresidenzialismo, il Presidente o la Presidente che eleggiamo sia l’ultimo o l’ultima eletta con questo sistema. Una riforma costituzionale è l’unica cosa che va fatta”. Così il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, ai microfoni di La7.

“Io penso di essere l’uomo politico più antipatico d’Italia, ma c’è una cosa che anche quelli che mi odiano sanno di me, che io non faccio mai una battaglia per avere poi un posto io e l’ho dimostrato con la vicenda di Conte. Per andare da un Conte bis a un Conte ter ci avrebbero offerto di tutto e di più e io ho detto di no perché volevo Draghi. Ora le sembro io uno che fa un’operazione che per andare a fare il presidente del Senato dà i propri voti sulla base di uno scambio? Io queste cose non le faccio, io più volentieri faccio una battaglia a viso aperto, ma non andrò mai a fare uno scambio. Questa ipotesi non esiste”, ha aggiunto.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO