Politica - 24 Gennaio 2022

Quirinale, Conte: “Riccardi risponde ai nostri requisiti, nessun veto a Draghi ma rimanga al governo”

“C’è preoccupazione da parte dei grandi elettori del Movimento che ci possa essere un qualche forma di rallentamento per l’azione del governo che deve essere tempestiva perché l’emergenza e i bisogni dei cittadini sono tanti e meritano un’attenta risposta”. Lo ha detto il leader del M5S Giuseppe Conte, lasciando Montecitorio dopo l’assemblea dei grandi elettori pentastellati.

“Vogliamo un presidente autorevole e super partes, un presidente che rappresenti tutti gli italiani. Il profilo di Andrea Riccardi risponde ai nostri requisiti, ci renderebbe orgogliosi di essere rappresentati come italiani. Ha una storia che non ha nessuna coloritura partitica. Ci siamo detti che non lo proponiamo al primo scrutinio perché abbiamo invitato a confronto anche le forze di centrodestra e sarebbe contraddittorio metterlo in votazione da subito, prima che il confronto si realizzi nelle prossime ore e giorni”, ha aggiunto.

“Io credo che gli italiani chiedano continuità di governo, questo non significa un veto a Draghi perché è una personalità che ci renderebbe orgogliosi di essere così rappresentati. Però Draghi in questo momento si è assunto una grande responsabilità di governo e noi siamo decisi a rinnovare questo impegno perché questa azione di governo prosegua”, ha concluso.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO