Politica - 27 Gennaio 2022

Quirinale, Conte: “Mettere in gioco Casellati sarebbe un grande sgarbo istituzionale, invitiamo il centrodestra a lavorare in modo condiviso”

“Nessuno si permetta di dire che il Movimento dice no a Draghi. Il Movimento dice sì a Draghi, lo ha detto quasi un anno fa quando il Paese era in ginocchio anche consapevole del prezzo politico che avrebbe comportato e oggi che la nave è ancora in tempesta il Movimento dice sì a Draghi”. Così il leader del M5s, Giuseppe Conte, ieri, fuori da Montecitorio.

“Con Letta non ci sono differenze di valutazione, col fronte progressista stiamo lavorando per un presidente super partes, autorevole. Ci confronteremo con i nostri amici della coalizione e con le altre forze di centrodestra. La Casellati non è un candidato qualsiasi, è una carica istituzionale. Mettere in gioco una carica istituzionale in una quadra di contrapposizione senza una soluzione condivisa sarebbe un grande errore per il centrodestra. Sarebbe innanzi tutto un grande sgarbo istituzionale nei confronti della carica della presidenza del Senato. Quindi è chiaro che noi invitiamo le forze di centrodestra a lavorare in modo condiviso senza nessuna iniziativa che metta a rischio le istituzioni”, ha sottolineato.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO