News - 3 Maggio 2021

Poggiorele, apre la pizzeria per i detenuti: “La buona pizza aiuta a cambiare vita”

Nel carcere di Poggioreale apre la pizzeria “Brigata Caterina” e così detenuti e personale penitenziario potranno assaporare la vera pizza napoletana prodotta direttamente in loco. Si tratta di un progetto sperimentale nato dalla collaborazione tra il Ministero della Giustizia e la diocesi di Napoli, finanziato dalla Cassa delle Ammende, che offrirà la possibilità di mangiare la vera pizza napoletana ai detenuti e al personale dell’istituto, ma anche di formare i reclusi consentendo la qualificazione professionale e l’avviamento al placement. “Da ex detenuto ricordo quando con i miei ex compagni di cella sognavamo di mangiarci una pizza durante la reclusione – racconta Pietro Ioia, garante dei detenuti di Napoli – Adesso finalmente questo sogno si realizza”.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica