Roma - 18 Gennaio 2022

Picchia madre su sedia a rotelle per anni: “Tanto non ti denuncio”

Botte, umiliazioni, minacce, insulti. Un inferno in cui un’ottantenne di Sermoneta, località in provincia di Latina, era costretta a vivere dal figlio 43enne, diventato il suo aguzzino.

La donna, bloccata su una sedia a rotelle a causa di varie patologie attribuibili solo per ipotesi alle percosse, non aveva mai avuto il coraggio di denunciarlo, nonostante fosse seguita dai servizi sociali, insospettito dalle lesioni più volte riscontrate sul corpo dell’anziana. Era arrivata persino ad accampare delle scuse con i Carabinieri, negando di essere maltrattata dal figlio.

Ma alla fine l’uomo è stato incastrato dalle immagini delle telecamere nascoste nell’abitazione, che hanno svelato cosa davvero accadesse tra quelle mura.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO