News - 4 Maggio 2021

“Per le elementari è meglio la scuola in presenza”: la soddisfazione dei genitori napoletani per la riapertura

 Abbiamo chiesto ad alcuni genitori un’opinione su questa decisione inattesa della Regione di riaprire proprio ora che il picco di contagi non si è ancora raggiunto. La scelta sembra essere condivisa da tutti i genitori che abbiamo incontrato, contenti di restituire finalmente ai propri figli quel tesoro di risorse, umane prima ancora che pedagogiche, che solo la scuola in presenza sembra poter offrire: “E’ un diritto del bambino, la scuola è il posto dove un bambino di sei anni deve stare”, ci dice una mamma. Un’altra incalza “Era ora che le riaprissero! Anzi, avrebbero dovuto riaprirle già ad ottobre”. Non vedono l’ora di restituire ai propri figli una parvenza di normalità, le mamme e i papà di questi studenti, delusi da una didattica a distanza che poco si adatta ad una fascia d’età così tenera com’è quella in cui si comincia la scuola: “Nonostante l’impegno e la dedizione degli insegnanti”, rivela una mamma, “ la didattica a distanza alle elementari è impossibile. Mia figlia non riesce a star ferma su una sedia, figuriamoci costringerla per mesi davanti ad un computer”.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica