Napoli - 21 Gennaio 2022

Panico a Napoli, minaccia passanti con il coltello: guardia di finanza spara e lo ferisce alle gambe

Attimi di terrore si sono vissuti a Napoli dove poco prima delle 14 un uomo armato di coltello e in possesso di una pistola (poi risultata giocattolo) è stato ferito a colpi d’arma da fuoco da un militare della Guardia di Finanza. L’episodio si è verificato in viale 2 Giugno tra San Giovanni a Teduccio e Barra, quartieri alla periferia est della città partenopea. Secondo una prima, frammentaria ricostruzione, l’uomo, di nazionalità straniera, minacciava i passanti ed è stato ferito alle gambe dai proiettili esplosi dal finanziarie. 

Quest’ultimo ha fatto fuoco dopo essersi visto puntare l’arma contro. Soccorso e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale del Mare dalla postazione Annunziata del 118, l’uomo è andato in escandescenze. Stando a quanto denuncia l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, una volta giunto in ospedale ha prima sferrato un pugno in faccia all’infermiere, poi ha spintonato l’autista slogandogli una spalla. 

“Nel nostro lavoro si rischia doppiamente la vita, sia per le aggressioni sia per essere i primi ad accorrere sul luogo di una sparatoria, abbiamo bisogno di tutele, di certo non pretendiamo la scorta armata ma almeno tutti i mezzi atti a prevenire questi eventi nonché la tutela legale! Abbiamo paura di andare a lavoro” denuncia il dottore Manuele Ruggiero, presidente dell’associazione.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO