News - 13 Maggio 2021

Napoli, la protesta degli operai Whirlpool: “Non vogliamo soldi, ma lavoro”

Gli operai dello stabilimento Whirlpool di Napoli sono tornati in strada a manifestare. Dopo circa un anno e mezzo dall’inizio della vertenza i lavoratori ancora non conoscono il proprio futuro. La Whirlpool conferma la propria volontà di chiudere la fabbrica, mentre i dipendenti chiedono il rispetto dell’accordo siglato con il governo, per nuovi investimenti nel sito napoletano. “La tensione ormai è alle stelle – affermano gli operai – non ce la facciamo più, siamo disposti a tutto per garantirci un futuro. Noi non vogliamo assistenza, non vogliamo soldi, vogliamo lavorare”.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica