Napoli - 29 Dicembre 2021

Napoli, bilancio annuale del questore Giuliano sulla criminalità organizzata in Campania

In risposta alle domande dei giornalisti, il questore di Napoli Alessandro Giuliano, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alle attività delle forze dell’ordine sul territorio campano:
“E’ stato un anno molto impegnativo per quanto riguarda la Polizia di Stato e tutte le forze dell’ordine che non hanno mai fatto mancare il proprio impegno e credo si debba ricordare per avere un pensiero riconoscente nei confronti anche di coloro che hanno perso la vita.”

E sull’aspetto della sicurezza all’interno della città di Napoli “è evidente che a Napoli esista un problema di sicurezza ma ne approfitto ancora una volta per dire che il problema principale è quello della criminalità organizzata”.

Criminalità organizzata che coinvolge anche le baby gang “anche se credo che si debba distinguere questo fenomeno da quello di episodi di criminalità comune seppur violenta.” – ha dichiarato Giuliano per poi proseguire sul ruolo della camorra e della tutela dei minori: “Occorre una maggiore specializzazione degli organi inquirenti che è sempre quello che cerchiamo di perseguire ma occorre anche fare squadra. Non tutti i problemi così complessi possono essere affrontati sul versante della prevenzione e repressione dei reati ma occorre contrastare ad esempio la marginalità, la dispersione scolastica e l’assenza di servizi.”

Sull’aspetto della sicurezza della città di Napoli “è evidente che a Napoli esista un problema di sicurezza ma ne approfitto ancora una volta per dire che il problema principale è quello della criminalità organizzata”

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO