News - 3 Maggio 2021

Napoli, 2 arresti per estorsione con metodo mafioso

Due arresti a Napoli per estorsione e usura con metodo mafioso: arrestati il boss Nicola Esposito, già al 41 bis e la moglie. A far scattare il blitz le denunce di un imprenditore taglieggiato e minacciato dal clan, cui la pandemia ha impedito il versamento mensile di 5500 euro agli usurai. Dopo l’arresto del boss, nel 2014, la riscossione delle rate mensili è stata effettuata e garantita da sua moglie, Cafiero Annunziata, che si è avvalsa anche della collaborazione di un familiare, attualmente irreperibile. In particolare, gli indagati avevano costretto le vittime al pagamento mensile degli interessi (5.500 euro) fino a quando quest’ultime non fossero state in grado di restituire in un’unica tranche anche l’intero ammontare del prestito elargito con il rischio, quindi, di non porre mai fine al soffocante rapporto di soggezione con i propri aguzzini e l’incombente pericolo, in alternativa, di cedere agli aguzzini la direzione e la gestione aziendale delle attività imprenditoriali.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO