Politica - 21 Aprile 2022

“La tragedia nel Donbass ci ha costretto a farlo”, Putin spiega così le ragioni della guerra ad una bambina

Il presidente russo Vladimir Putin durante una riunione del consiglio di sorveglianza della piattaforma “Russia – un paese di opportunità” ha spiegato ad una dodicenne presente in aula, Diana, che aveva appena finito di recitare una poesia patriottica, le ragioni dell’operazione militare in Ucraina: “Siamo stati costretti dalla tragedia avvenuta nel Donbass”. La bambina aveva raccontato di essersi trasferita otto anni fa da Lugansk, nel Donbass, a Sebastopoli, in Crimea. “Sfortunatamente – ha detto Putin – a Lugansk e nella Repubblica popolare di Lugansk, molto è cambiato anche nel corso degli anni, ma in peggio, perché per tutti questi otto anni sono continuati bombardamenti, attacchi di artiglieria e ostilità. E, naturalmente, è stato molto, molto difficile per le persone”

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO