News - 3 Maggio 2021

Milano: traffico illecito di rifiuti, 14 arresti, le intercettazioni “Qualcuno sta lavando i soldi”

“Qualcuno sta lavando i soldi”. E’ quando viene pronunciato da una delle persone intercettate nell’ambito di un’inchiesta della Guardia di Finanza di Milano, su un traffico illecito di rifiuti, che ha portato all’arresto di 14 persone e al sequestro di beni per un valore di 15 milioni di euro. In tutto 28 gli indagati, accusati a vario titolo di associazione a delinquere, frode fiscale, riciclaggio, autoriciclaggio e traffico illecito di rifiuti. Al centro dell’inchiesta, partita da una verifica fiscale nei confronti di una società operante nel commercio di rottami ferrosi, risultata essere evasore fiscale dal 2011, è finita un’organizzazione criminale trasnazionale operante in Lombardia, Ungheria e Croazia. Accertata l’esistenza di un traffico illecito di circa 74mila tonnellate di materiale ferroso, l’emissione di fatture per operazioni inesistenti per oltre 56 milioni di euro e Iva evasa per oltre 1,1 milioni.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica