Cronaca - 19 Gennaio 2023

Messina Denaro, Sansonetti: “Con il nuovo procuratore che ha rimesso in campo i Ros, l’hanno catturato in sei mesi”

Cosa Nostra è cambiata molto, ha smesso di essere stragista, ha ridotto moltissimo il numero degli omicidi, si è indebolita moltissimo. Nel ‘93,’94 e ’95 ha subìto dei colpi durissimi, come nei primi 2000 con la cattura di Riina o quella di Provenzano. E ora la cattura di Matteo Messina Denaro. Cosa potrà dire in più di quello che già sappiamo non so, non credo usciranno cose clamorose. Lui era il capo dei corleonesi più che quello della mafia, i rapporti coi politici ce l’aveva la vecchia mafia palermitana.

Una cosa però è evidentissima, i Ros – che sono quelli che hanno preso Riina, e che negli anni ’90 hanno dato delle stangate clamorose alla mafia – per 30 anni sono stati messi fuori gioco. Tutti sapevano che i Ros erano il pezzo più forte dello Stato, quello che poteva attaccare e distruggere la mafia, sono stati messi fuori gioco perché considerati poco attendibili, poco affidabili, perché non andavano nella direzione in cui la magistratura di Palermo voleva che andassero. Appena è arrivato un nuovo procuratore che ha rimesso in campo i Ros, hanno catturato Messina Denaro in sei mesi. E io vorrei sapere perché non c’erano prima.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO