Esteri - 6 Settembre 2022

Londra, l’ultimo discorso di Bojo da premier: “Il potere passa a nuovo leader conservatore. È una staffetta”

Un congedo tra gli applausi dei più stretti collaboratori quello di Boris Johnson dalla residenza ufficiale al numero 10 di Downing Street a Londra. “That’s it, folks!” Ovvero, ‘E’ tutto gente!’. “Grazie a tutti per essere venuti qui – ha esordito il primo ministro uscente – In circa un paio d’ore io sarò al castello di Balmoral per vedere sua maestà la regina. E lo scettro del potere passerà ad una nuova leader conservatrice. Passerò il testimone in quella che può considerarsi una vera e propria staffetta”.

Poi Johnson indica l’uscio della porta di Downing Street: “Attraverso quella porta nera un nuovo primo ministro a breve andrà ad incontrare fantastici funzionari”. Il premier uscente ha poi accennato ai meriti del governo conservatore sotto la sua direzione dal raggiungimento della Brexit alla campagna vaccinale.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO