News - 6 Aprile 2022

L’appello del Papa e le nuove sanzioni alla Russia, le breaking news del Riformista Tv

“Le recenti notizie sulla guerra in Ucraina, anziche’ portare sollievo e speranza, attestano invece nuove atrocita’, come il massacro di Bucha, ha detto Papa Francesco mostrando una bandiera ucraina durante l’udienza generale. “Crudelta’ sempre piu’ orrende, compiute anche contro civili, donne e bambini inermi. Si metta fine a questa guerra, si facciano tacere le armi, si smetta di seminare morte e distruzione”.

Il difensore civico ad Irpin denuncia ‘numerosi casi di tortura di civili’ e il ritrovamento di bambini ‘uccisi e con segni di stupro’. A Borodyanka sarebbero circa 200 i corpi di civili sotto le macerie. E si ha notizia di nuove fosse comuni a Bucha, dove il sindaco racconta di aver visto di persona esecuzioni di civili. Almeno cinquemila crimini di guerra oggetto d’indagine in Ucraina.

Piu’ di 400 persone sono scomparse dalla citta’ di Gostomel che, insieme a Bucha e Irpin, ha sopportato il peso dell’offensiva sulla capitale ucraina. Lo riferisce il capo amministrazione militare locale Taras Dumenko. Dumenko afferma che la maggior parte dei corpi dei residenti di Gostomel sono stati trovati nei villaggi vicini e nella citta’ di Bucha.

Pechino invita le parti alla moderazione finche’ non saranno diffusi i risultati dell’indagine sulle atrocita’ commesse a Bucha, in Ucraina. Lo afferma il portavoce del ministero degli Esteri, aggiungendo che le accuse di Kiev a Mosca su quanto accaduto devono essere basate sui fatti. Ma dall’Ue Ursula von der Leyen incalza Pechino, affermando che nessuno puo’ essere neutrale.

L’Europa punta a tagliare a Mosca gli introiti dai carburanti fossili, non sono le ultime sanzioni e si deve pensare anche al petrolio. Cosi’ alla plenaria dell’Europarlamento la presidente della commissione Ue von der Leyen, cui fa eco l’Alto rappresentante Borrell, secondo cui a Kiev servono meno applausi e piu’ aiuti, e piu’ armi. Il presidente del consiglio europeo Michel: “Penso che prima o poi saranno necessarie anche misure sul petrolio, e persino sul gas”.

Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, annuncia che gli Stati Uniti sbloccheranno 100 milioni di dollari di aiuti supplementari alla sicurezza per l’Ucraina per aiutarla a rispondere all’invasione russa. Serviranno, spiega, per venire incontro all’urgente bisogno di Kiev di sistemi anticarro.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO