News - 4 Maggio 2021

L’allarme del Popolo Saharawi: “Le forze armate marocchine hanno violato il cessate il fuoco”

 “Venerdì 13 novembre – racconta nel video allegato la giovane attivista Tagla Brahim – le forze armate marocchine hanno violato deliberatamente l’accordo del cessate il fuoco firmato nel 1991, inviando le forze militari attraverso tre brecce ad est del passaggio illegale di El Guerguerat contro i civili saharawi, che manifestavano pacificamente nella zona dal 21 ottobre. Il Fronte Polisario è riuscito a mettere in salvo tutti i manifestanti e sabato 14 novembre, il presidente Brahim Gali ha ufficialmente annunciato la fine dell’impegno per il cessate il fuoco. Inoltre ha delegato, come previsto dalla costituzione della Repubblica araba Saharawi democratica, i propri poteri civili al suo vicepresidente, prendendo così il comando dell’esercito di liberazione. Ancora una volta il Marocco dimostra la propria arroganza militare su un popolo inerme, che ha fatto della pace la sua bandiera verso l’indipendenza. Ancora una volta il popolo saharawi è obbligato a prendere le armi per difendersi”.  

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica