News - 18 Luglio 2022

L’accordo tra Casellati e Fico: mercoledì Draghi prima in Senato e poi alla Camera, le Breaking News de Il Riformista tv

Le comunicazioni del presidente del Consiglio e il successivo dibattitto sulla fiducia con il voto partiranno da Palazzo Madama: è quanto prevede l’accordo tra i presidenti del Senato Elisabetta Casellati e della Camera Roberto Fico. Nel M5s è ancora braccio di ferro tra chi mantiene la linea “contro” il governo e chi chiede di rinnovare la fiducia. Come il capogruppo pentastellato alla Camera, Davide Crippa: “Dall’opposizione la vita non la migliori. Fai solo propaganda”. Intanto sono arrivati a quota 1.300 i sindaci che hanno sottoscritto l’appello a Mario Draghi ad andare avanti in nome della stabilità.

Il vertice intergovernativo tra Roma e Algeri ha “confermato il nostro partenariato privilegiato nel settore energetico. In questi mesi, l’Algeria è diventata il primo fornitore di gas del nostro Paese”. Lo ha detto il premier Draghi da Algeri, confermando che l’annuncio dei 4 miliardi di metri cubi di gas rappresenta “una accelerazione rispetto a quanto previsto dagli accordi e anticipa forniture ancora più cospicue nei prossimi anni”. Sono 15 gli accordi e memorandum di intesa siglati tra i due paesi.

Gazprom ha motivato con ’cause di forza maggiore’ lo stop alle forniture di gas all’Europa ad almeno un importante cliente a partire dal 14 luglio. Il colosso russo afferma di non poter adempiere ai suoi obblighi a causa di circostanze al di fuori del suo controllo. Secondo la presidente della Commissione Ue von der Leyen, le forniture di gas russo all’Europa ‘non erano piu’ affidabili gia’ prima della invasione dell’Ucraina’. Accordo a Baku: entro pochi anni verranno raddoppiate le forniture di gas dall’Azerbaigian all’Europa.

“Vorrei ribadire che se questi paesi non faranno i passi necessari per soddisfare le condizioni che abbiamo posto congeleremo il processo” di adesione alla Nato di Svezia e Finlandia. Lo ha affermato il presidente turco Erdogan in relazione all’accordo trovato al vertice dell’Alleanza atlantica di Madrid con cui Ankara ha dato l’appoggio alla candidatura di Helsinki e Stoccolma in cambio di un distanziamento dei Paesi scandinavi da gruppi ritenuti terroristi dalla Turchia e dell’estradizione di alcuni militanti.

Oggi e domani 5 citta’ da bollino rosso, cioe’ a rischio elevato di ondate di calore: sono Bolzano, Brescia, Firenze, Latina e Perugia. Mercoledi’ saranno 9, anche Bologna, Genova, Rieti e Roma. E’ quanto si legge nel bollettino del ministero della Salute su 27 citta’. Aumenteranno nei prossimi giorni anche le citta’ contrassegnate dal bollino arancione. Oggi sono 5, domani saranno nove, mercoledi’ sette. Invece Bari, Napoli e Reggio Calabria resteranno con il bollino verde fino a mercoledi’.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO