Napoli - 7 Giugno 2021

La vicenda giudiziaria di Pippotto, condannato all’ergastolo a 23 anni. La famiglia: “È innocente”

Domenico D’Andrea, meglio conosciuto come Pippotto, fu condannato all’ergastolo nel 2007 con l’accusa di aver ucciso l’edicolante Salvatore Buglione durante una rapina al Vomero il 4 settembre 2006. Il caso fu molto mediatico e Pippotto confessò con poca convinzione di aver commesso lui l’omicidio. Ma la sua famiglai ha sempre creduto nella sua innocenza. Qualche tempo dopo dichiarò infatti di aver confessato il falso sotto il peso delle botte subite durante l’arresto.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica