Giustizia - 15 Giugno 2022

La storia di Raffaele, dalle rapine a una vita nuova: “Il carcere non aiuta a cambiare”

Nato in una famiglia fragile, da una mamma giovanissima e un papà che li ha lasciati prima che nascesse. Per Raffaele Criscuolo, 26 anni, finire in un brutto giro di rapine e poi in carcere a Nisida è stato semplice. Entra ed esce dal carcere. Raffaele oggi ha 26 anni e due vite: prima e dopo Nisida. Ora fa il pizzaiolo e ha il sogno di realizzare qualcosa di grande. “Ma per i ragazzi come me è difficile e lo Stato non ti aiuta affatto”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO