Napoli - 4 Maggio 2022

La storia di Antonio Landieri, vittima innocente della criminalità: “Ucciso dalla camorra e dai giornali”

Antonio Landieri è una vittima innocente della camorra. Morì sotto una pioggia di proiettili mentre stava giocando a biliardino sotto casa sua a Scampia. Era il 6 novembre 2004, gli anni della terribile faida di camorra. Per 12 lunghi anni di Antonio fu detto che era un narcotrafficante internazionale. Ma lui era solo un ragazzo nato a Scampia con una disabilità che gli impedì di correre e mettersi al riparo. Solo molti anni dopo un pentito raccontò che Antonio non era l’obiettivo di quella violenza, ma fu scambiato epr un’altra persona che aveva il suo stesso giubbino. “Antonio è stato ucciso due volte: dalla camorra e dai giornali”, raccontano i genitori Enzo e Raffaella.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO